3 modi per trasferire file da Android a Mac

In molti si chiedono se valga la pena scegliere uno smartphone Android quando si ha un computer Mac. La scelta più ovvia forse sarebbe preferire un iPhone ed usufruire dei servizi Apple come iCloud o Apple Music con un ecosistema completo. La più ovvia, ma non l’unica.

Da parte mia, ho potuto provare entrambe le situazioni: ho avuto Mac e iPhone e adesso uso Mac e Android da anni e senza rimpianti. Un cellulare Android si può connettere tranquillamente a un Mac per copiare e spostare file, video, foto, documenti e altri dati dal telefono al computer e viceversa. Non sentirai mai la mancanza di iCloud o di un iPhone e potrai anche scegliere tra diverse modalità di connessione. Le tre di cui parlo in questo articolo sono solo le mie preferite, ma ne esistono tante altre. Tu che metodo usi?

1. Trasferire file da Android a Mac connettendo il cellulare via cavo

La prima volta che ho connesso il mio smartphone Android al Mac con il cavo microUSB per copiare dei file sul computer non capivo perché non succedeva niente: su Windows il cellulare veniva subito letto come una memoria esterna e potevo navigare tra file, foto, video e documenti come se si trattasse di una classica penna USB, su Mac sembrava di no! Dopo un po’ ho svelato il mistero: su Mac puoi farlo anche, c’è bisogno semplicemente di installare un software gratuito aggiuntivoAndroid File Transfer.

1. Scarica e installa Android File Transfer, copiando il contenuto del file DMG nella cartella Applicazioni.

2. Connetti lo smartphone Android al Mac con il cavetto USB e Android File Transfer dovrebbe aprirsi da solo automaticamente. Se così non fosse, aprilo tu. Android File Transfer ti permette di vedere i file contenuti nella memoria interna (Phone) ed esterna (Card) dello smartphone. A questo punto puoi copiare i file dal cellulare al Mac semplicemente selezionandoli e trascinandoli fuori dalla finestra.

Come trasferire file da Android a Mac via USB

2. Trasferire file da Android a Mac usando la connessione WiFi e l’app AirDroid

Se non hai un cavo microUSB per mettere in comunicazione il telefono con il computer, puoi sfruttare la tua connessione Internet WiFi.

1. Installa l’applicazione AirDroid sul tuo cellulare e registra un account.

2. Visita il sito web di AirDroid sul Mac ed effettua il login con le credenziali con cui ti sei appena registrato.

Voilà! Sul browser del Mac potrai navigare nel contenuto del tuo cellulare (inclusi messaggi e contatti) e copiare i file sul computer. Potrai persino inviare SMS usando la tastiera del Mac! L’unica condizione è che dovrai essere connessa via WiFi non via 3G, sial sul Mac che sull’Android. Tieni in conto che non potrai spostare più di 200 MB al mese gratuitamente: se ti ritrovi a usarlo spesso ti conviene acquistare la versione Premium al prezzo di circa 20 euro all’anno.

Trasferire file da Android a Mac via WiFi

3. Trasferire foto da Android a Mac usando l’upload automatico dei servizi di archiviazione

Se mi leggi da un po’, ormai sai come la penso: la maniera migliore di spostare le foto da un cellulare a un computer sono i programmi di archiviazione automatica online come Dropbox e Onedrive.

Ti basta registrarti a uno dei servizi a tua scelta, scaricare il client per computer e attivare l’upload automatico delle foto su cellulare. Fatto questo ogni volta che scatterai una foto o registrerai un video e sarai connesso a Internet via WiFi, l’immagine verrà salvata automaticamente anche sul tuo account di archiviazione online (cloud) e verrà sincronizzata con il computer attraverso il client: senza dover far nulla ti ritroverai tutte le foto scattate in una cartella sul tuo computer, da dove potrai spostarle o copiarle dove vuoi. Un bel risparmio di tempo e fatica!

Con Dropbox le foto scattate con lo smartphone appaiono automaticamente sul PC

Con Dropbox le foto scattate con lo smartphone appaiono automaticamente sul PC

Con i programmi di archiviazione online puoi trasferire qualsiasi file, non solo le foto, ma mentre per le immagini il caricamento sull’account online è automatico, per i file dovrai farlo manualmente.

Visto che usi Android, in alternativa a Dropbox e OneDrive ti consiglio anche Google Foto, poiché ti regala uno spazio illimitato per salvare le immagini. Però le immagini non vengono sincronizzate sul computer, ma solo salvate online. Quindi per copiarle sul computer c’è bisogno di un passo in più: devi scaricarle dal tuo account.

Quello che vuoi è solo inviare un link o una foto singola dallo smartphone al computer o viceversa nella maniera più rapida possibile? Prova Pushbullet!