Le 14 migliori smartband per tornare in forma nel 2016

Uno dei più frequenti buoni propositi per il nuovo anno recita: “Quest’anno mi rimetto in forma: mangerò più sano e farò più sport”. Su questo blog ho parlato spesso di app per un’alimentazione più corretta, ma di sport e attività fisica scrivo poco (mea culpa…). Eppure, per dimagrire e tonificare i muscoli, non c’è niente di più facile che investire in un piccolo e potente fitness tracker (o rilevatore di attività), magari in formato smartband: si tratta di wearables da tenere al polso incastrati con dei braccialetti o appuntati alle t-shirt con una clip.

I rilevatori di attività sono forniti di accelerometro e altri sensori come il cardiofrequenzimetro o il GPS, grazie ai quali sono capaci di contare i passi, le calorie bruciate e la distanza percorsa, e in alcuni casi anche l’intensità del movimento, la posizione, l’altitudine e il battito cardiaco. I dati dei fitness tracker vengono poi sincronizzati con lo smartphone via Bluetooth tramite apposite app (che ti permettono di controllare anche peso e alimentazione), permettendoti di controllare i progressi compiuti.

Io uso un Fitbit Flex (avrai già letto la recensione), un modello di fascia media acquistato ormai da un bel po’ di tempo, ma adesso il ventaglio di smartband a tua disposizione è davvero ricco e variopinto. Non si tratta esclusivamente di un fatto estetico: i braccialetti per controllare le calorie bruciate e l’intensità dei tuoi allenamenti hanno anche una discreta varietà di funzioni, per chi vuole solo muoversi un po’ o per veri sportivi, e i prezzi variano dai 16 a circa 200 euro (i modelli più avanzati somigliano molto agli smartwatch).

Scegliere una smartband che si adatti ai tuoi look e alle tue esigenze non è un affare da poco, per questa ragione ho raccolto in questa galleria le più belle e funzionali al momento in circolazione (in ordine crescente di prezzo), corredandole di informazioni sulle funzioni e i sensori disponibili. Ci sono smartband più adatte per chi ama correre, anche a livello agonistico, altre ideali per chi fa nuoto o ciclismo e quelle perfette per dimagrire o tenere sotto controllo la salute del cuore, senza poi dimenticare che un fattore importantissimo per la scelta sono le app che devono essere compatibili con il sistema operativo del tuo smartphone e avere un’interfaccia utente che sia piacevole e facile da controllare.

L’inizio del nuovo anno è il momento ideale per regalare o regalarsi un fitness tracker: la determinazione iniziale dei buoni propositi appena formulati ti stimolerà ad usarlo spesso ammortizzando l’investimento e forse risparmiando qualche soldo in abbonamenti in palestra.

Scopri le funzioni di ogni smartband, il prezzo e dove acquistarla: clicca sull’immagine per ingrandirla e leggere le didascalie.

Buona scelta e buon allenamento! 😉

 

E tu cosa ne pensi? Qual è secondo te il miglior braccialetto fitness del 2016?