L’ordine e la pulizia mi fanno stare bene. L’occhio si riposa e la mente funziona meglio. Quello che non amo è fare i cosiddetti “lavori di casa”. Nell’ordine (decrescente) non mi piace: stirare, cucire, lavare i piatti, spolverare, fare il bucato, passare l’aspirapolvere e lucidare il parquet. Invece mi piace (in ordine crescente): mettere in ordine, il cambio di stagione nell’armadio (specialmente da quando uso Stylebook: qui ti racconto perché), fare la spesa, il faidate, il giardinaggio, cucinare.

Una volta a settimana mi riprometto di fare tutto e riportare casa mia allo splendore da rivista capace di alimentare la mia parte creativa e di soddisfare il mio perfezionismo un po’ maniacale. Ma non è facile. Il tempo libero è poco e quando c’è, meglio dedicarlo agli amici, alla scrittura, alla cura di me stessa, al divertimento.

Qual è la soluzione? Non l’ho ancora trovata! Ma in compenso sono in perenne ricerca di consigli e strumenti che mi possano semplificare un pochino la vita, risparmiando tempo ed evitando troppi disastri (tristemente famosi ormai i maglioni che escono dalla mia lavatrice 3 taglie più piccoli, le generazioni di basilico morte per annegamento o siccità e i calzini bucati, solo per citarne alcuni…). Ecco 8 applicazioni per iPhone che non fanno miracoli (niente a che vedere col magico schioccare di dita di Mary Poppins, sigh…), ma un pochino aiutano nei lavori di casa la casalinga geek chic. Specialmente chi è alle prime armi e non ha tanta voglia di fare la casalinga, ma solo la geek chic! 😉

La lista della spesa

Trovavo molto pratica ShopNotes, una vecchia app di Marco Jacovone, purtroppo non più disponibile sull’App Store. Al suo posto consiglio Wunderlist (gratis, ne ho parlato in questo articolo) o il metodo di pianificazione dei menu con lista della spesa integrata di Pepperplate. Se proprio non puoi fare a meno di un’app apposita, puoi provare La Spesa Semplice (€ 1,99), che oltre alla possibilità di scrivere quello che manca in dispensa e di depennarlo quando si acquista, permette di aggiungere il prezzo, in modo da avere un preventivo di quanto si spenderà prima di arrivare alla cassa, e il supermercato dove acquistarlo. Il pratico lettore di codici a barre (Scan) rende più veloce l’inserimento delle informazioni relative al tuo prodotto preferito: per compilare la lista della spesa ti basterà quindi fotografare il codice a barre dei prodotti a casa, man mano che finiscono. Se poi inserisci la data di scadenza, l’app ti ricorderà quando è il momento di buttare un prodotto e tornare al supermercato. La versione a pagamento include anche un’area per gestire le carte fedeltà, ma se puoi fare a meno di questa e qualche altra funzione (perché magari usi FidMe anche tu), per te può anche andar bene la versione free.

Che cucino oggi?

Io adoro cucinare! Ho un’infinità di ricettari scritti a mano, schede ritagliate dai giornali, libri di cucina e persino un taccuino dedicato su Evernote e un blog di ricette (n’artro? Eh sì :P). Però ammetto che a volte non ho tempo o mi ritrovo il frigo semivuoto perché ho dimenticato di fare la spesa o sono appena tornata dalle vacanze in piena notte e non c’è uno straccio di negozio di alimentari aperto. In tutti questi casi trovo utilissima Cos’ho in frigo (€ 0,99). Si tratta di un’app molto carina e semplice: basta inserire gli ingredienti che ti ritrovi in frigo o in dispensa per vedere comparire tante semplici ricette che ne prevedono l’uso. Ideale per chi ha poco tempo e poca creatività ai fornelli.

Lavori di casa

Come elimino quella macchia di caffè dalla mia camicia bianca? E i cattivi odori in cucina e dalle mani? Come si lucida l’argento? A queste e centinaia di altre domande le nonne sanno sempre rispondere, con buon senso invidiabile. Se non ti trovi una nonna a portata di mano, puoi scaricare l’app Rimedi della nonna (€ 1,99). Certo, non è la stessa cosa, ma la quantità di dubbi a cui dà soluzione sono veramente tanti e spaziano dalla cura della casa e del giardino ai consigli culinari, dal benessere personale alle questioni di cuore. Puoi sfogliare i consigli per categoria, shakerare l’iPhone per una pillola di saggezza random o inserire una parola chiave nel motore di ricerca. Ho scaricato da poco anche l’app Econsigli (€ 0,99), degli stessi produttori dei Rimedi della nonna: stesso genere di suggerimenti, ma indirizzati a chi vuole vivere in armonia con l’ambiente ed essere un po’ più ecologica ogni giorno di più.

Il bucato

Ahi! Con la lavatrice sono una vera frana. Non mi piace lavare i capi delicati a mano (specialmente in inverno…) e a volte mi dimentico il bucato steso al sole ad asciugare per giorni, con inevitabili conseguenze sul colore e la morbidezza dei capi. 🙁 Per ridurre i danni, a parte trovarmi una lavanderia di fiducia abbastanza economica e… paziente, cerco di azzeccare il tipo di lavaggio e di asciugatura di ogni capo. Faccio un lavaggio per colore e ho imparato a leggere le etichette degli abiti grazie ad CoinLaundry (gratis, ma solo in inglese, in italiano c’èe l’app di Dixan: DixApp). Così non lavo più a 50° i maglioni di lana, non uso l’asciugatrice con i capi ricamati e con paillettes né li centrifugo a tutta potenza! 🙂

Il giardinaggio

Ho un piccolo terrazzino e mi piace coltivarci i miei fiori e le piante preferiti: le rose, la lavanda, la bouganvillea e il gelsomino, più una serie di piante aromatiche che uso in cucina: rosmarino, basilico, prezzemolo, menta. Purtroppo non ho il pollice verde per natura e sbaglio spesso tempi di annaffiatura ed esposizione! Gran parte dei miei disastri sono finiti da quando uso Koubachi, l’app che ti dice quando è il momento di annaffiare ogni tipo di pianta.

Per tutti i problemi restanti legati a foglie secche o ammosciate, mancate fioriture, insetti, malattie e rosicchiature, trovo preziosissima AppVerde, una vera enciclopedia del perfetto giardiniere su iPhone, ricchissima di consigli e video. Un po’ pesantuccia in quanto a dimensioni, ma esiste anche in versione Lite (con meno video) e sono entrambe gratis. La prima puntata riguarda la coltivazione della rosa, ma non ho ancora ben capito dove andare a scovare le altre… Piuttosto utile anche Dottor Piante Maag che dà consigli su varie piante comuni, aromatiche e ornamentali. Un po’ scomoda da usare, ma gratis. Contiene anche un calendario lunare. A proposito, se credi che le fasi lunari influenzino anche te oltre che le piante e vuoi sapere il momento giusto per potarle per farle crescere più rapidamente o quando è meglio tagliare i capelli o andare dal dentista c’è Lunar Calendar (€ 1,99), che dà tante dritte basate sul bioritmo (purtroppo è solo in inglese).

Cucire

Per favore, se qualcuno trova un’app che spieghi come cavolo imparare a cucire… me lo faccia sapere! Grazie! 🙂

Articolo originale pubblicato l’8 dicembre 2011 e aggiornato il 4 febbraio 2015.