Come trovare il telefono Android perso

“Non trovo più il cellulare!”. Quante volte ti è capitato? Lo smartphone ha l’insopportabile abitudine di nascondersi in angoli impensati di borse troppo grandi, di infilarsi in cavità irraggiungibili dell’auto e persino di mimetizzarsi tra le lenzuola. Spesso la situazione è risolvibile chiedendo a un amico o a un familiare di “farti uno squillo”, ma a volte non basta, specialmente se è in modalità silenziosa o se l’hai dimenticato in macchina e invece lo stai cercando in casa.

Per tutti questi casi ci sono dei metodi alternativi e delle app che possono aiutarti a ritrovarlo, ma la maggior parte di esse vanno installate PRIMA di perderlo! Quindi gioca d’anticipo e anche se il tuo cellulare è al sicuro davanti a te in questo momento, prenditi 5 minuti per leggere almeno l’ultimo paragrafo sui metodi preventivi e installare o attivare almeno una delle applicazioni e dei servizi proposti per cercarlo. Quest’accortezza ti potrebbe evitare notevoli dolori di testa in futuro…

La reperibilità del tuo smartphone dipende da alcune variabili che possono causare diversi scenari:

  • se il GPS è attivo o no,
  • se il WIFI è acceso o no,
  • se il cellulare è connesso a Internet,
  • se è acceso.

Lo scenario peggiore in cui non c’è più niente da fare è quando il cellulare è spento, magari perché si è scaricata la batteria. Puoi evitare questa situazione, installando l’app Lost Android di cui parlo allo scenario n. 3: infatti include un’opzione che ti invia un’email con l’ultima posizione geografica del cellulare quando l’autonomia della batteria scende al 5%.

Oppure, se vuoi essere veramente pronta a tutto, puoi adottare uno dei gadget di cui parlo nell’ultimo paragrafo… 😉

1. Nessuna app installata: il cellulare è connesso a Internet e il GPS disattivato

Iniziamo dallo scenario più pessimista: non solo non hai installato nessuna app specifica, né configurato Android Device Manager, ma il GPS è pure disattivato! La situazione non è rosea, ma rimane una speranza: puoi provare a installare a distanza l’app PlanB.

Accedi a Google Play Store dal browser sul computer e clicca su Install, seleziona il tuo dispositivo e conferma l’installazione.

Trova il cellulare perso: installa PlanB a distanza

Se il telefono è acceso e connesso a Internet partirà l’installazione e se sarai fortunata l’app si avvierà, accenderà il GPS e ti invierà la posizione del cellulare via email all’indirizzo Google. Se non sarà possibile accendere il GPS, l’app effettuerà una triangolazione usando i ripetitori della rete telefonica. Non ricevi alcun messaggio? Prova a inviare un SMS al tuo numero con la scritta locate per far avviare l’app.

Purtroppo non ho potuto provare l’app perché non è compatibile con il mio Samsung Galaxy S5: funziona con i modelli più vecchi di Android, spero che sia il tuo caso. Sembra che funzioni molto bene: i commenti su Google Play sono entusiasti.

2. Gestione dispositivi Android attivo: il cellulare è connesso a Internet e il GPS attivo

Questo scenario è invece molto ottimista. Anche se non hai installato nessun’app specifica per ritrovare cellulari perduti, hai i servizi di Posizione attivati e hai precedentemente configurato la localizzazione del dispositivo da remoto con Android Device Manager (nell’ultimo paragrafo di questo articolo ti spiego come fare).

Per ritrovare il tuo telefono potrebbe quindi essere sufficiente scrivere “Find my phone” sul motore di ricerca di Google da qualsiasi computer o altro dispositivo. Apparirà una mappa come quella qui sotto e ti verrà richiesto di effettuare l’accesso con il tuo account Google per ragioni di sicurezza: clicca su Sign in e inserisci il tuo nome utente e password.

Trova il cellulare perso: usa il servizio Android Find my PhoneSe il servizio di localizzazione è attivo, la posizione del tuo cellulare verrà mostrata sulla mappa con un’accuratezza di qualche decina di metri. Cliccando sulla posizione, puoi aprire Android Device Manager e accedere ad altre opzioni.

Se anche la suoneria è attiva, puoi farlo squillare cliccando su Ring, in modo che ti sia più facile ritrovarlo (se è silenzioso o con vibrazione, leggilo scenario 3).

Se hai dimenticato il cellulare da qualche parte, nell’attesa di recuperarlo puoi proteggerlo bloccando lo schermo e resettando la password: clicca su Lock.

Se invece lo vedi muoversi sulla mappa e temi che sia stato rubato, clicca su Erase e per lo meno cancella a distanza tutti i dati salvati sul cellulare. Dopodiché avvisa la polizia, non provare a stanare i ladri da sola!

Trova il cellulare perso con Android Device Manager

 

3. App Lost Android: il cellulare è connesso a Internet ma con GPS disattivato o in modalità silenziosa

Terzo scenario: hai installato l’app Lost Android prima dello smarrimento, il cellulare è acceso e connesso a Internet ma i servizi di posizione non sono attivi, perché magari non vuoi essere sempre rintracciabile o non vuoi consumare troppa batteria.

Se hai preparato il tuo cellulare installando e attivando Lost Android (nell’ultimo paragrafo ti spiego come fare), potrai ricevere comunque la posizione del telefono sfruttando il network o le reti WiFi vicine: effettua l’accesso dal computer al sito web www.androidlost.com usando il tuo account Google (1) e vai al menu Controls (2).

Trova il cellulare perso con Lost Android

Nella sezione Location clicca su Send Location:

Trova il cellulare perso con Lost Android: invia la posizione

Aspetta pazientemente: potrebbe volerci qualche minuto prima di veder comparire la posizione del telefono su una mappa, specialmente se il cellulare non è connesso al WiFi. La posizione individuata sarà più imprecisa attraverso Internet, ma abbastanza attendibile.

Trova il cellulare perso con Lost Android: trova la posizione senza GPS attivo

Lost Android ha un’altra funzione utilissima: ti permette di far squillare a distanza il cellulare a tutto volume, con una sirena assordante e facendo lampeggiare lo schermo, ignorando la modalità silenziosa e la vibrazione, se hai disattivato la suoneria (questa funzione non è disponibile nel tool ufficiale di Google): insomma, se è in casa o nelle vicinanze, impossibile non sentirlo!

Per far squillare il tuo telefono, visita il sito web www.androidlost.com, loggati con il tuo account Google, vai al menu Controls/Alarm, imposta il numero di secondi della durata dello squillo e clicca su Alarm.

Trova il cellulare perso con Lost Android: fallo squillare a tutto volume

Puoi anche caricare una suoneria personalizzata, se vuoi, dal menu Custom Alarm, o farlo vibrare invece che suonare, dal menu Vibrate.

Se temi che la batteria stia per finire, dall’opzione Low Power Email puoi chiedere a Android Lost di inviarti un’email con l’ultima posizione del cellulare prima che finisca l’autonomia.

Dal menu Logs puoi visualizzare in dettaglio tutte le ultime interazioni con il telefono e rivedere le posizioni e da SMS puoi controllare a distanza via SMS il tuo cellulare usando un altro telefono.

Trova il cellulare perso con Android Lost: l'opzione Logs

4. App Lost Android: il cellulare non è connesso a Internet

Se hai provveduto a installare l’app Lost Android sul cellulare in precedenza, puoi persino connettere il telefono a Internet a distanza quando lo perdi.

Basta inviare un SMS al tuo numero attraverso il cellulare di un amico, inserendo il testo androidlost wifi start (per attivare il WIFI) o androidlost data start (per attivare la connessione dati). Tutti i comandi che è possibile inviare per controllare il telefono a distanza sono elencati sul sito web di www.androidlost.com.

Prevenire è meglio che curare: prepara il tuo cellulare prima di perderlo!

Non hai ancora perso il telefono? Ottimo! Prenditi 5 minuti per prepararlo a quest’eventualità: è più comune di quello che credi.

Basta installare l’app gratuita Lost Android e aprirla. Poi effettua il login con le tue credenziali Google dal browser accedendo al sito www.androidlost.com. Fatto questo, attiva anche il servizio di localizzazione del dispositivo da remoto con Android Device Manager.

Come attivare Android Device Manager

Attiva i servizi di Posizione del tuo cellulare:

Entra in Impostazioni Google:


impostazioni-google-android

Seleziona Sicurezza e in Gestione dispositivi Android, attiva entrambe le opzioni come vedi nell’immagine in basso: Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto.

Come attivare la localizzazione da remoto sui telefoni Android

Attacca uno sticker e ritrovi il cellulare anche spento

Infine, se vuoi essere proprio pronta a tutto e avere qualche chance di ritrovare il cellulare perso anche quando è scarico, ci sono due ultime piccole cose che puoi fare.

Un'etichetta con codice QR del servizio Belon.gsOpzione 1: iscriviti al servizio finlandese Belon.gs: è gratis! Ti verranno inviate a casa delle etichette adesive con un codice QR: attaccane una al retro del tuo telefono e poi loggati sul sito per collegare l’etichetta al tuo account. Se qualche anima onesta ritrova il tuo cellulare perso e fa una scansione del codice QR, riceverai una notifica via email e potrai avviare una chat anonima con il tuo salvatore per mettervi d’accordo sulle modalità e il luogo della restituzione. Potrai persino premiarlo con una ricompensa via Paypal!

In questo filmato carinissimo puoi capire meglio come funziona Belon.gs:


Trackr StickerOpzione 2: acquista un Trackr Sticker: è un piccolo badge adesivo da attaccare allo smartphone o a qualsiasi cosa temi di perdere che grazie al Bluetooth invia la propria posizione geografica o trilla. Puoi installare l’app sul tuo tablet o qualsiasi altro dispositivo e quando perdi il telefono puoi ritrovarlo anche se è spento.

In questo video puoi vederlo in azione:

Hai altre idee per ritrovare un cellulare perso? Condividile!