Organizzare una festa: app, gadget e consigli per musica e luci

Devo fare una festa a casa… che musica metto? E dove trovo il DJ? E mi piacerebbero delle luci colorate, magari a intermittenza per creare un’atmosfera da discoteca, ma non voglio spendere un capitale e non sono un’esperta… Cosa mi occorre? Questo articolo vuole dare risposta a tutte queste domande, ovviamente con l’aiuto di un po’ di tecnologia facile e divertente che ho provato personalmente.

Troverai consigli per organizzare un disco party indimenticabile: le app per scegliere la musica e preparare la playlist, magari con la collaborazione degli invitati, un’app per mixare musica come un vero DJ e un innovativo sistema per trasformare le normali lampade di casa tua in luci stroboscopiche (solo quando serve)!

Con relativamente pochi soldi puoi costruire un sistema completo per fare feste epiche in casa, tutte le volte che vuoi, senza acquistare equipaggiamenti professionali: bastano un tablet e uno smartphone iOS o Android (o un computer), un gadget intelligente e qualche app, gratis o a pagamento. E per trasmettere la musica in tutte le stanze di casa tua, prova il sistema che ti ho descritto in quest’altro articolo: è semplicissimo e costa meno di quello che credi.

Musica infinita? È ora di passare a Spotify

Se la tua collezione musicale non è molto grande e hai una connessione Internet ADSL o in fibra ottica abbastanza potente, è arrivato il momento di iscriversi a Spotify. Se ancora non lo conosci, Spotify è il servizio di musica in streaming legale che ti dà accesso a un database di oltre 30 milioni di canzoni: basta digitare nel motore di ricerca qualsiasi canzone, album o artista ti venga in mente e potrai riprodurlo per intero, salvarlo nelle tue playlist personalizzate e condividerlo con gli amici che usano Spotify.

Spotify include la possibilità di ascoltare la musica gratis con interruzioni pubblicitarie oppure di sottoscrivere un abbonamento a Spotify Premium (per 9,99 euro al mese) che ti permette non solo di eliminare gli annunci pubblicitari, ma anche di salvare la musica offline sui tuoi dispositivi mobili per ascoltarla quando non hai a disposizione Internet, anche all’estero. In questo momento Spotify Premium è in promozione ed è il momento ideale per provarlo: 3 mesi al prezzo imperdibile di 0,99 euro al mese invece che 9,99.

Come usare Spotify per una festa

Visto che parliamo di usare Spotify come database musicale per una festa, ti consiglio di scegliere prima il tipo di musica che vorrai riprodurre e creare una playlist prima dell’evento. Se il party è a tema, ad esempio Anni Ottanta o Hip Hop o Country, lasciati ispirare dai generi e dalle radio tematiche su Spotify: nella sezione Naviga/Genres & Moods ci sono playlist già pronte con varie tematiche, ad esempio Party, Pop o Rock.

Spotify - Scopri nuova musica per mood e generi

Oppure nella sezione Radio puoi trovare le Stazioni per genere dove potrai scegliere musica Anni ’70, Anni 80′, Funk, R&B e tantissimi altri generi.

Spotify - Ascolta stazioni radio per genere

Se sei di gusti difficili e cerchi un genere molto specifico prova a cercarlo nel motore di ricerca di Spotify e poi filtra i risultati per Playlist: di solito altri utenti di tutto il mondo appassionati a generi di nicchia come te hanno già provveduto a creare delle liste con il tuo genere preferito. Puoi aiutarti con questa lista di tutti i generi disponibili su Spotify (non garantisco che sia aggiornata).

Spotify - Cerca un genere musicale specifico

Come creare una playlist collaborativa su Spotify

In ogni caso, se vuoi azzeccare la playlist della serata, lascia decidere la musica ai tuoi invitati.

Puoi rendere la tua playlist su Spotify collaborativa e lasciare che i tuoi ospiti aggiungano dei brani prima della festa. Basta selezionare una playlist sulla sidebar (in questo caso la mia Disco Party), cliccare sul pulsante destro del mouse e scegliere Playlist collaborativa:

Come creare una playlist collaborativa su Spotify

Adesso non resta che condividerla con gli invitati. Clicca sul pulsante con i puntini sospensivi nella playlist e scegli Copia link playlist, dopodiché incolla il collegamento nell’invito che manderai ai tuoi ospiti o in un’email.

Spotify - Copia il link della playlist collaborativa e condividilo

I tuoi invitati invece del pulsante con i puntini sospensivi vedranno un pulsante con scritto Segui: dì loro di cliccarci sopra e la playlist comparirà tra le loro liste. A questo punto non dovranno far altro che trascinare le loro canzoni preferite nella tua lista Disco Party e tu vedrai le canzoni suggerite apparire sul tuo Spotify con il nome di chi le ha aggiunte:

Esempio di playlist collaborativa su Spotify

Cos’è quel cerchietto sull’icona con la nota accanto alla playlist di Spotify? Significa proprio che quella playlist è collaborativa e oltre a te alcuni amici hanno aggiunto canzoni. 😉

Analizza le playlist degli invitati e scopri le canzoni più popolari con DJ51

Se non hai avuto tempo di creare una lista collaborativa su Spotify prima della festa, c’è un altro metodo più veloce e divertente grazie a una nuova app gratuita per iOS e Android che può creare automaticamente una playlist con le canzoni più popolari ascoltate dagli invitati: DJ51. Anche questa funziona con Spotify, in più devi attivare il servizio di localizzazione GPS del tuo device.

Tutto quello che devi fare è installarla su un tuo dispositivo Android o iOS, effettuare l’accesso con le tue credenziali Spotify, creare una stanza geolocalizzata (l’indirizzo è approssimativo) cliccando su New Room, darle un nome (io l’ho chiamata Party) e scegliere una o più delle tue playlist presenti su Spotify.

Dj51: crea una stanza geolocalizzata e dalle un nome

Dopodiché chiedi ai tuoi invitati di installare l’app anche sui loro cellulari con il GPS acceso e di entrare nella stanza Party, invece di creare una nuova stanza: dovranno solo indicare la playlist (o le playlist) del proprio Spotify con le canzoni preferite quando DJ51 lo richiede.

DJ51 analizzerà le liste di riproduzione di Spotify sui profili di tutti gli invitati e creerà una playlist automatica (che verrà salvata sul tuo Spotify) con i brani più popolari, che piacciono a tutti, garantendo il successo della tua festa danzante!

DJ51: analizza le playlist Spotify dei tuoi amici e crea una playlist con le canzoni più popolari

Siamo tutti disc jockey con l’app djay 2 per iPad

Ok, adesso abbiamo la musica, che praticamente si suona da sé grazie a Spotify. Ma che disco party sarebbe senza un DJ? Che il disc jockey sia tu o un tuo amico, è necessaria un’app per mixare musica, potente e un po’ scenografica, che serva anche da punto focale della festa. Io ti consiglio djay 2 per iPad, perché anche i principianti possono imparare a usarla rapidamente.

L’interfaccia di djay 2 per iPad emula una consolle CDJ con tanto di piatti, copertine dei dischi e pitch control: se la trasmetti sul televisore di casa con un’Apple TV e la tecnologia AirPlay i tuoi invitati potranno ammirare il DJ mentre mixa e scratcha i vinili virtuali!

Djay 2 per iPad

Inoltre djay 2 si integra perfettamente con Spotify, dandoti accesso a un’immensa collezione di canzoni di ogni epoca e genere, basta toccare il pulsante per selezionare una nuova traccia e scegliere Spotify per avere subito a disposizione le tue playlist, le classifiche e poter sfogliare tutti i pezzi presenti sul database. Per i meno esperti, utilissima la funzione Match che analizza il pezzo in riproduzione e trova canzoni simili da mixare.

djay 2 - Funzione Match: trova su Spotify canzoni simili da mixare

Addirittura, djay 2 è perfetta anche per chi non ha idea di come si faccia a mixare musica: avviando la funzione Automix, djay 2 si occuperà di scegliere le canzoni con BPM simile e mixarle tra loro in totale autonomia, con transizioni personalizzate e professionali.

djay-2 - La funzione Automix mette il pilota automatico al mixaggio, aggiungendo transizioni personalizzate

Ma djay 2 per iPad è un’ottima soluzione anche per i DJ più esperti: include una modalità di visualizzazione a spettro che identifica il BPM con diversi colori e rende più immediato creare dei loop o editare la traccia.

djay-2 - Modalità di visualizzazione a spettro

Infine, djay 2 offre un sampler personalizzabile, effetti speciali, equalizzatori e possibilità di preanalizzare le tracce. Se disponi di uno splitter per le cuffie puoi anche preascoltare le tracce in cuffia prima di mixarle.

Djay 2 - Divertiti ad aggiungere effetti speciali ai tuoi mix

djay 2 è disponibile anche per iPhone, Android e Mac (si chiama djay Pro ed esiste una versione di prova). La versione per iPad che ho provato io costa solo 9,99 euro.

Trasforma l’illuminazione casalinga in un sistema di luci stroboscopiche con Philips Hue

Abbiamo la musica, abbiamo il DJ… mancano solo un po’ di luci colorate e intermittenti per creare l’atmosfera. Non serve spendere un capitale in ingombranti impianti di illuminazione da discoteca. Basta sostituire le ordinarie lampadine dei lampadari e delle lampade da tavolo di casa tua con le luci LED intelligenti di Philips Hue Starter Kit e all’occorrenza puoi trasformare l’illuminazione tradizionale in un set di luci da discoteca che cambiano colore a tempo di musica!

Philips Hue Starter Kit include tre lampadine LED e una centralina wireless che ti permetterà di controllare colore, accensione ed effetti dell’illuminazione di casa attraverso delle app per smartphone come Philips Hue (per iPhone e Android), da qualsiasi punto della casa. Puoi aggiungere altre lampadine intelligenti (vendute separatamente) fino a un massimo di 50 dispositivi. Grazie alle app puoi impostare le luci in modo che si spengano o si accendano a determinate ore, decidere il colore della luce (dal bianco freddo energizzante, al bianco caldo da lettura e relax fino alle luci colorate in qualsiasi sfumatura), e anche specificare dei comportamenti particolari, ad esempio far lampeggiare una lampada a intermittenza quando ricevi un’email da un particolare destinatario.

Philips Hue Starter Kit

Ma soprattutto, grazie all’app Philips Hue Disco per iPhone e Android, l’illuminazione di casa tua può diventare una vera illuminazione da discoteca a tempo di musica. Basta scegliere l’effetto che ti piace di più dall’app e lasciare il tuo smartphone in “ascolto” nella stanza dove ci sono gli altoparlanti. Per darti un’idea, ecco il il genere di effetti che puoi ottenere:

Infine, se ti stai chiedendo come fare con l’impianto di amplificazione e se magari stai pensando che sarebbe bello avere la musica sincronizzata in tutte le stanze della casa durante la festa, leggi questo articolo e imparerai come sfruttare la tua connessione Internet WiFi per un sistema audio senza fili in tutte le camere.

Ho dimenticato qualcosa? Lasciami un commento e fammi sapere cos’altro ti serve per organizzare la tua fantastica festa!

E se ti sono stata d’aiuto, aiutami a crescere: basta un like a questa pagina o condividerla con i tuoi amici.