PhiLOCK, l’antifurto intelligente per la bici che controlli dall’iPhone

Hai comprato una nuova bellissima bici e hai paura che te la rubino? Puoi iniziare a dire addio a catene e altri antidiluviani antifurti analogici, su Kickstarter è appena arrivata una nuova campagna per la realizzazione di un antifurto connesso di nuova generazione senza chiavi né codici: PhilLOCK.

Philock per adesso è solo un prototipo di una startup francese, ma promette bene: si tratta di un lucchetto con cavo di bloccaggio e allarme, fatto di una lega di alluminio molto resistente e waterproof (e quindi anche piuttosto leggera: pesa circa 600 grammi) che si assicura facilmente alla bicicletta (o anche a scooter e passeggini), bloccandola. Philock però non è tanto facile da rimuovere e, soprattutto, è sensibilissimo, quindi inizia a suonare con grande profusione di decibel (100 dB) se sente che qualche malintenzionato scuote la bici. Sarà quindi molto difficile per i ladri rimuovere anche solo dei pezzi del mezzo come il manubrio, le ruote e il sellino.

Ma come fa Philock a distinguere tra un furfante e un legittimo proprietario, visto che non ha né codici né chiavi? Molto semplice: l’antifurto ha un sensore Bluetooth integrato che riconosce chi ha il diritto di disattivare l’antifurto e sbloccare la bici tramite l’app installata sullo smartphone o lo smartwatch. Grazie all’applicazione, sarai tu stessa a poter decidere chi può usare la bici e disattivare l’allarme e potrai controllare anche la sua posizione e chi la sta usando. Tuttavia Philock non include un GPS, quindi non potrai controllare tutti gli itinerari fatti con la bici, ma solo l’ultima posizione registrata grazie al Bluetooth di un utente autorizzato.

L'app dell'antifurto smart Philock

E se lo smartphone si scarica o, peggio ancora, è il cellulare a essere rubato? Non potrai usare più la bici? Per fortuna, gli inventori hanno pensato anche a questo: nel pacchetto insieme con Philock troverai anche un token, una sorta di chiave per le emergenze che ti permette di sbloccare la bici se il Bluetooth del cellulare non è disponibile. La domanda che resta senza risposta (per il momento) invece è un’altra: se a scaricarsi fosse la batteria di Philock? Philock funziona con una batteria ricaricabile che dura 3 mesi: che succede se qualche proprietario distratto si dimentica di caricarla?

Comunque, se non fai parte del Club dei Distratti e vuoi assolutamente avere un Philock al più presto, placa l’impazienza, bisogna aspettare ancora un po’: l’antifurto intelligente ha aperto la campagna di crowdfunding e puoi prenotarne uno per 150 dollari, ma le prime spedizioni inizieranno a luglio 2016. La prossima estate potresti avere un antifurto smart montato sui tubi della tua preziosa bicicletta…

Che te ne pare? Ti sembra una buona idea? 😉

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 21 luglio 2015 e aggiornato il 28 ottobre.